Uncategorized

Un clone alternativo per affitti temporanei rigorosamente vietati ai minori : R%m+bnb (racconto breve)

Le piattaforme di house sharing offrono soluzioni abitative di ogni tipo e per ogni necessità, in tutti (o quasi) i luoghi del mondo. Il loro successo è basato sulle recensioni degli ospiti e sulla qualità delle stesse. Ogni proposta di alloggio è unica, come unici sono i gusti dei proprietari delle case che condividono a pagamento. Ma si sa, le motivazioni che spingono all’affitto di una casa al posto di un albergo possono essere molteplici e non tutte classificabili nel generico turismo d’affari o di piacere. Anzi, proprio su quest’ultima definizione “turismo di piacere” è nata la variante non ortodossa (o meglio piuttosto segreta) della house sharing con UX innovativa: una efficace alternativa ai motel per le scappatelle occasionali, gli incontri mordi e fuggi nei viaggi di lavoro, il tutto nella propria città o altrove. La piattaforma che ha re-interpretato la house sharing è “R%m+bnb”, attiva dal marzo 2016, di ignota origine geografica e su cui vige la regola del Fight Club, cioè non si parla di R%m+bnb e i motivi sono evidenti. Per accedervi come host occorre disporre di una casa con arredo verificato dagli ispettori e che risponda a criteri rigorosi : accesso discretissimo con sola chiave elettronica, camera principale con letto king size, bagno con idromassaggio e soffici accappatoi, frigobar ben fornito, tende spesse, gradito caminetto. Sulla app si possono prenotare, inclusi nel prezzo, diversi kit di personalizzazione, ciascuno consegnato nel suo elegante box di velluto che renderanno la visita molto eccitante. Lascio alla immaginazione di chi legge quale è il contenuto dei fornitissimi kit che verranno fatti trovare nell’appartamento per un Cosplay di tutto rispetto : “Cappuccetto Rosso e il Lupo”, “Chef e Sous-chef”, “Manga per una notte”. Servizi di food delivery sono facilmente prenotabili dalla app per un rinvigorente break durante il soggiorno. Per chi vuole accedere come guest si richiede la maggiore età e due presentazioni da “Senior Guest”. Bandita ogni trasparenza sull’identità, quindi se volete tentare l’entrata nel club, tenete pronto un nickname fantasioso. Al ricevimento del codice d’ingresso e dello sconto “Absolute Beginner”, si può procedere con la prenotazione. Un’altra novità rispetto alle piattaforme ufficiali è che il prezzo per un affitto varia per una quota variabile a seconda della domanda, su base d’asta al rialzo. Pare che questa modalità introdotta recentemente abbia fatto aumentare le prenotazioni del 35% e creare un ranking di preferenze, che vede al primo posto con ampio margine dal secondo il kit “Star Wars”. La piattaforma trattiene un fee del 10% agli host e ai guest. Le recensioni sono solo da parte dei guest e sono una fonte impagabile di consigli e raccomandazioni, prontamente lette dal responsabile CRM & Innovation di R%m+bnb per migliorare il servizio e monitorare i trend del mercato. Per ragioni di riservatezza, R%m+bnb cambia ogni settimana i codici di accesso e investe costantemente nell’innovazione tecnologica antihacker per garantire la sicurezza dei suoi aderenti. Speciali offerte vengono comunicate una settimana prima del compleanno del socio, affinchè possa organizzare un compleanno davvero memorabile e pare che gli utilizzatori più accaniti di questo servizio siano nella fascia d’età 53-58 anni….
Nota : c’è chi in una noiosa domenica di fine luglio cerca i Pokemon e chi scrive fantasy. Il post che ho scritto è totalmente inventato, come ogni riferimento a persone, cose, fatti. Grazie per essere arrivati fino a qui.

Leave a Reply